Pharma & Healthcare in ASEAN, settore in ascesa con notevoli opportunità. Focus Thailandia
938
post-template-default,single,single-post,postid-938,single-format-standard,bridge-core-2.3.9,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Pharma & Healthcare in ASEAN, settore in ascesa con notevoli opportunità. Focus Thailandia

Investitori stranieri stanno da tempo guardando al rapido sviluppo del settore pharma & healthcare nell’area ASEAN. Diversi fattori stanno rendendo la regione particolarmente attiva e appetibile: il lento ma costante invecchiamento della popolazione, assistenza sanitaria in crescita, incentivi governativi, turismo medicale, elevati standard medici. Insieme al mio team, da un po’ di tempo, sto seguendo alcune operazioni che mi hanno evidenziato come il settore possa generare delle interessanti opportunità, soprattutto in proiezione futura.

In questo primo breve report andremo a vedere il dettaglio della Thailandia, paese tra i più interessanti dell’area.

Il mercato farmaceutico thailandese vale circa 8 miliardi di USD con un rateo di crescita previsto vicino al 9%. Quello dei Medical Device vale 1.2 miliardi di USD (2019) con previsione di crescita dell’8.5%. Le previsioni di spesa sanitaria al 2026 si attestano a 50 miliardi di USD (fonte Pharma Boardroom). La pandemia sta inoltre contribuendo ad una accelerazione del processo e non è escluso che le previsioni si dovranno aggiornare al rialzo.

Il B.O.I. – Thailand Board of Investment, agenzia governativa per il supporto agli investimenti stranieri, ci fornisce ulteriori dati a completamento del quadro:

la Thailandia ha una popolazione di 69 milioni di persone, top e middle class in crscita, con una percentuale di cittadini di età over 60 tra i più alti dell’ASEAN che contribuisce a una maggiore domanda di assistenza sanitaria. Gli operatori ospedalieri esistenti prevedono di investire in nuovi ospedali e attrezzature mediche al fine di sostenere la crescita continua della domanda. Alta qualità delle strutture ospedaliere pubbliche e private e elevato standard delle cure mediche fanno del paese la quinta destinazione al mondo per turismo medicale.

Forte di questi dati, il Governo thailandese, con l’iniziativa “Thailand 4.0”, ha in programma di fare del paese un leader del settore, configurandolo anche come hub per l’intera regione. Un altro aspetto della “Thailand 4.0” è la trasformazione dell’industria farmaceutica, che assumerà una guida totalmente innovativa. Un obiettivo primario che prevede una forte spinta in R&D e facilities, fattori cardine attraverso i quali il governo sta finanziando l’enorme progetto con un misto di fonti pubbliche e private, mirando ad attrarre significativi investimenti stranieri.

La Thailandia sta incrementando l’attenzione sulle agevolazioni fiscali per le aziende, aumentando il suo fascino come destinazione di investimento, in particolare proprio nei settori farmaceutico e medicale. Potenziali investitori stranieri potrebbero beneficiare di una serie di incentivi fiscali, compresa l’esenzione o la riduzione dei dazi di importazione per macchinari, materie prime e forniture per R&D. In accordo con il B.O.I. le agevolazioni si potrebbero poi estendere anche ad incentivi “non-tax”, quali facilitazione sull’ottenimento dei VISA, dei work permit, deduzioni fino al 25% per installazioni e costruzioni di facilities con la possibilità di essere proprietari del terreno.

L’opportunità del settore potrebbe essere inoltre osservata anche da un punto di vista più ampio; focalizzando le caratteristiche dell’intera filiera, si potrebbero individuare ulteriori aree strategiche, come la logistica specializzata, che dovrà sempre di più fornire elevati standard di servizio.

Antonio Baiano
info@antoniobaiano.it