Export e e-commerce ….. uno sguardo al Sud Est Asiatico
856
post-template-default,single,single-post,postid-856,single-format-standard,bridge-core-2.3.9,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Export e e-commerce ….. uno sguardo al Sud Est Asiatico

Il 2020 si è aperto con enormi incertezze per il nostro export. Le difficoltà economiche interne si sommano chiaramente a problematiche globali generate dalla pandemia, creando così effetti negativi nei confronti del commercio internazionale.

Questo momento complesso e incerto, mi porta a parlare spesso con le aziende di “Digital Export” e e-commerce. Essendo il primo argomento molto vario e ampio, dedicherò ad esso un articolo dettagliato in seguito. In questa occasione vorrei soffermarmi sull’e-commerce, con alcune statistiche e studi dedicati alla regione ASEAN e che ci danno un quadro di sviluppo che merita di essere preso in considerazione.

Secondo un recente studio della Bain & Company in collaborazione con Google e Facebook, si stima che i digital consumers nella regione ASEAN spenderanno tre volte quello che spendono oggi. Lo studio ha stimato che la spesa media di USD 125 del 2018, passerà a USD 390 entro il 2025. Maggiori tecnologie e disponibilità economica in crescita risultano essere i fattori principali di questa tendenza. Il rapporto prevede anche un aumento fino a oltre 310 milioni di consumatori entro il 2025, rispetto ai 250 milioni del 2018 e i 90 milioni del 2015.

Lo studio ha svolto analisi e interviste al fine di poter capire come i comportamenti dei consumatori digitali di oggi stanno rimodellando la spesa online nella regione. Un dato fondamentale risulta essere quello che il 90% dei consumers della regione ASEAN usi la connessone internet attraverso smartphone, aprendo così nuovi segmenti di mercato.

Altri dati interessanti sono quelli relativi ai valori dell’e-commerce, cresciuti di ben 7 volte negli ultimi 4 anni; il settore supererà i 102 miliardi di USD nel 2025.

Un’opportunità per il nostro export? Senza dubbio un’opportunità da cogliere, in particolare per i settori in forte tendenza e per i quali cresce la domanda. L’export online italiano risulta essere un fenomeno che coinvolge ancora una piccola parte delle aziende italiane, le quali rimangono strettamente legate  ai classici canali off-line, quali importatori, distributori e network di vendita. Perciò la possibilità di poter guadagnare significativi spazi è concreta.

Posizionare il proprio prodotto su una piattaforma estera è a tutti gli effetti un processo di internazionalizzazione e, come tale, deve essere pianificato con la giusta strategia. Sono diversi i fattori da considerare, dall’individuazione della piattaforma più indicata, alla filiera logistica, dal pricing a come operare per poter emergere. In CCISEA – Camera di Commercio Italiana per il Sud Est Asiatico – stiamo lavorando su questi canali, in particolare sui rapporti con i principali player di e-commerce asiatici e sul posizionamento di alcune nostre eccellenze.

Antonio Baiano
info@antoniobaiano.it