Export: accordo di libero scambio UE / Vietnam al via tra luglio e agosto
868
post-template-default,single,single-post,postid-868,single-format-standard,bridge-core-2.3.9,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Export: accordo di libero scambio UE / Vietnam al via tra luglio e agosto

L’Assemblea Legislativa vietnamita ha ratificato l’accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA) e l’accordo sulla protezione degli investimenti (EVIPA), accordi già votati dal Parlamento Europeo lo scorso febbraio. Gli accordi entreranno ufficialmente in vigore nel periodo luglio/agosto di quest’anno e porteranno a due traguardi: eliminazione delle tasse di importazione da parte dell’UE dei prodotti vietnamiti fino al 99% entro 7 anni e eliminazione da parte del Vietnam dei dazi sulle merci in arrivo dall’UE, 48% già dal primo anno e fino al 92% entro 7 anni.

Secondo Confindustria questo trattato potrebbe far crescere l’interscambio tra i Paesi dell’Unione e il Vietnam di 23 miliardi entro il 2035. Alcune industrie europee ne trarranno un immediato vantaggio, in particolare quelle operanti nei settori automotive, macchinari, chimica e farmaceutica, informatica, vino e beverage. Sarà poi coinvolto anche il settore del food con un’importante clausola, ovvero il riconoscimento da parte del Vietnam di oltre 160 Indicazioni Geografiche Europee, delle quali 38 sono italiane; tra esse troviamo Aceto Balsamico di Modena, Asiago, Bresaola della Valtellina, Gorgonzola, Grana Padano, Mozzarella di Bufala Campana, Prosciutto di Parma, Prosciutto di San Daniele, Franciacorta e Prosecco.

Questo accordo, dopo quello tra UE e Singapore, apre un’ulteriore porta verso la regione ASEAN (l’Associazione dei Paesi del Sud Est Asiatico) che al suo interno gode di libertà di scambio delle merci, configurando così il Vietnam come nuovo hub regionale. Il paese, già da tempo, sta attirando investimenti stranieri grazie a diverse iniziative e strategie politiche, ponendosi così come uno degli attori principali della regione. Per le aziende europee e quindi per quelle italiane, si aprono delle opportunità, non solo a carattere commerciale, ma anche a livello di partnership, nella fornitura alle imprese vietnamite di supporto in termini di tecnologie, qualità, digitale e di knowhow gestionale.

Antonio Baiano
info@antoniobaiano.it