L’export dopo l’emergenza, è il momento di confrontarsi, scambiarsi idee e opinioni
827
post-template-default,single,single-post,postid-827,single-format-standard,bridge-core-2.2.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

L’export dopo l’emergenza, è il momento di confrontarsi, scambiarsi idee e opinioni

La crisi sanitaria internazionale sta fortemente condizionando i mercati, le relazioni, le modalità di business e, ovviamente, i processi di internazionalizzazione. Anche l’incognita della ripartenza preoccupa non poco. In merito al futuro dell’export, in questo periodo, mi sto confrontando con molti imprenditori, ma anche con importatori e buyer esteri, per capire il loro punto di vista, come si stanno organizzando, cosa stanno programmando. E’ un momento difficile, tutti stiamo cercando di fare la nostra parte, innanzitutto medici, infermieri e tutto il personale sanitario impegnato in prima linea. Noi, restando a casa, diamo sicuramente il nostro contributo. Nel frattempo pensiamo e ci confrontiamo su come il nostro lavoro potrà riprendere nel modo migliore, perchè sarà con il nostro lavoro che dovremo far ripartire il paese. Così, nel mio piccolo, giorni fa ho deciso di offrire servizi di consulenza di base a titolo gratuito alle aziende interessate ai mercati ASEAN e lo farò per tutto il mese di aprile. Credo sia anche un dovere morale, un piccolo modo per poter dare una mano. Ritengo sia importante in questo momento confrontarsi e scambiarsi idee. Il mio invito è quindi quello di contattarmi: info@antoniobaiano.it

 

Antonio Baiano
info@antoniobaiano.it