Asia: diverse culture, diversi approcci
1
post-template-default,single,single-post,postid-1,single-format-standard,bridge-core-2.1.1,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Asia: diverse culture, diversi approcci

Affrontare mercati così lontani non è certo facile. Individuare il giusto partner per il proprio prodotto non lo è altrettanto. Difficile è anche il conoscere, il sapersi muovere su diversi fronti, avere a che fare con persone di culture e modi di fare totalmente diversi, modi diversi di fare business, strutture aziendali poco chiare, burocrazie e politiche particolari.

Un buon export manager deve avere a che fare con tutto questo. E forse anche con ben altro. Quanto vale l’esperienza sul campo, ovvero alcuni anni di vita e di lavoro in un paese specifico? Dal punto di vista professionale, la risposta è “molto”. Quando si ha a che fare con qualcuno che potrebbe essere il futuro buyer, saper cosa dire al momento giusto, saper cosa fare, come muoversi, come proporsi o banalmente conoscere il giusto ristorante dove invitarlo a cena, sono tutti valori aggiunti che fanno guadagnare fiducia, credibilità e rispetto. Per l’interlocutore sono caratteristiche che confermano che, chi gli sta di fronte, è una persona che ha dedicato tempo per imparare, che vive nel suo paese, che parla un po’ della sua lingua, e sulla quale può sempre contare, elementi essenziali per l’instaurazione di un proficuo rapporto professionale.

Antonio Baiano
info@antoniobaiano.it